Odg Molise Informa N.32
28 Giugno 2024
Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti organizza un corso di formazione per i praticanti
8 Luglio 2024
Mostra tutto

Il progetto Circolare, questo sconosciuto

In linea con la strategia net-zero, il programma Cultura Sostenibile messo in piedi dal CDCA, A Sud ed EconomiaCircolare.com supporta gli organizzatori di eventi culturali e creativi che vogliono misurare e ridurre il loro impatto ambientale. Prendendo spunto dai criteri proposti dal PNRR, vengono considerate tutte le fasi dell’evento per una transizione verso un modelo di gestione più sostenibile. 
Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) prevede l’adozione di Criteri Ambientali Minimi (CAM) per eventi culturali attraverso una riforma entrata in vigore nel 2022. Si tratta nello specifico di 23 criteri obbligatori e 13 facoltativi: sono obbligatori nel caso di eventi culturali organizzati con appalti pubblici e finanziati, promossi o organizzati da pubbliche autorità.
In ogni caso, al di là dell’obbligatorietà, i CAM possono essere d’aiuto per chi organizza eventi per scegliere una direzione e porsi le giuste domande.

Il progetto Circolare

Nel contesto descritto si muove il Progetto Circolare – finanziato dall’Unione Europea – Next Generation EU nell’ambito dell’avviso pubblico Capacity building per gli operatori della cultura e degli obiettivi di transizione ecologica del PNRR. Il progetto, la cui rete promotrice è composta da Santarcangelo dei Teatri, CDCA, ASSO ed Ecoarea, in collaborazione con EconomiaCircolare.com, prevede la realizzazione di una piattaforma per facilitare le pratiche di scambio e condivisione di beni e strumenti per coloro che organizzano eventi. 
L’iniziativa parte da una fase di analisi volta a indagare i bisogni del settore: un primo questionario è stato diffuso a fine maggio 2024 con lo scopo di raccogliere valutazioni, esperienze e punti di vista per facilitare la condivisione e lo scambio di beni e attrezzature per enti culturali e creativi che organizzano eventi. 
Il questionario si rivolge, in particolare, a enti profit e non profit che si occupano di eventi culturali: spettacoli dal vivo, concerti, festival, audiovisivo e radio, arti visive, al patrimonio culturale materiale e immateriale, editoria, libri e letteratura. 
I passi successivi del progetto includono webinar, facilitazioni nella redazione dei resoconti richiesti dai CAM e un accompagnamento, con un pacchetto ore di consulenza online e servizio di un esperto per rispondere sull’uso della piattaforma, aderenza ai CAM e al principio DNSH (in inglese do not significat harm, non arrecare un danno significativo). 
Si invitano tutti gli enti sopracitati a procedere con la compilazione del questionario: questo permette alla rete promotrice di realizzare una piattaforma realmente tarata sulle esigenze di coloro che organizzano eventi culturali e creativi e che vogliono avere un modello di gestione a basso impatto ambientale.

questionario: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSf_DkU6W6hc-GF2ZGrAAgackrLZ5F_HlQEfWx2Bt_rW2fkMRw/viewform


Chiara Iannaccone
Marketing & Communication specialist
www.economiacircolare.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: